domenica 21 aprile 2013

Dove il sole splende

"Saint Anselmet l'et mort de fret"

Per chi non lo sapesse, oggi è Sant'Anselmo, patrono del mio splendido comune.
Riflettevo in questi giorni, sulla saggezza antica dei nostri vecchi. Il detto che ho scritto all'inizio, è piuttosto conosciuto in Valle d'Aosta, sta ad indicare che in questi giorni attorno al 21, è sempre prevista un'ondata di freddo ben poco primaverile.

Una specie di "giorni della merla" nostrani. Ci si può credere o no... ma ieri, quando mi sono alzato, ho trovato la neve!! Il 20 aprile!

Osservo ora, dalla finestra, le altissime montagne innevate di fresco, illuminate dal sole che di tanto in tanto buca le nuvole. Quelle punte, del Mont Nerì, delle nostre Dames... che bucano il cielo e le nuvole, luccicano come diamanti, i nostri diamanti...

Alcuni comprano televisori da 50 pollici, hd, led, parabole... Io quando voglio vedere qualcosa di spettacolare, esco sul balcone e alzo lo sguardo. E' sempre uguale certo, eppure ogni volta mi accorgo di quanto sono privilegiato. Non muri, non cemento, rumore, traffico... quando io esco dalla porta, ho il miglior spettacolo in Full HD che qualcuno abbia mai visto!

Tanti problemi ci affliggono in questi giorni... allora io guardo le mie montagne, la mia terra e cerco di sentirmi un po' come loro. Spingo la mia mente a volare, a bucare le nuvole e raggiungere il cielo... dove il sole splende!



Nessun commento:

Posta un commento